Mobile imbottito di matera

Distretto industriale Mobile Imbottito di Matera

Distretto industriale Mobile Imbottito di Matera

Endogeno ed autosostenuto, così si presenta il Distretto Industriale del Mobile Imbottito di Matera, la cui nascita si fa risalire agli inizi degli anni ‘60, ad opera di poche imprese artigiane, operanti nei settori della falegnameria, tappezzeria e produzione di salotti, dislocate tra Matera ed alcuni comuni della vicina Puglia.

Il numero di aziende crebbe sensibilmente, fino aiprimi anni sessanta, consentendo la definizione di un’area di sistema integrata, specializzata nel comparto del mobile imbottito.

Alla base di questo processo ci fu l’imitazione imprenditoriale, favorita dall’endemica presenza di competenze diffuse nei settori della falegnameria, maglieria e lavorazione del cuoio.

La fine degli anni ’60 segnò un brusco arresto della crescita del settore, ma gli imprenditori del Distretto seppero sfruttare in loro favore questo momento all’apparenza negativo.

Attivarono una serie di innovazioni di processo, utili ad ottenere una profonda trasformazione del settore, grazie all’utilizzo di nuove tecnologie, all’adozione di innovazioni gestionali e soprattutto puntando sulla qualità delprodotto.

Gli anni ’70 furono quindi vissuti all’insegna della nuova fase di crescita dell’indotto nell’area murgiana, rianimata da questa ventata innovativa che la specializzazione produttiva dell’indotto aveva portato.

Gli anni ’80 segnarono poi la reale fase di crescita dell’area del Distretto, in quanto l’industrializzazione diffusa consentì di raggiungere una standardizzazione del prodotto, che favorì la penetrazioneed il successo nei mercati internazionali di alcune aziende del Distretto, con una ricaduta benefica su tutta la filiera produttiva.

Nell’ultimo decennio, l’industria del mobile imbottito consolidatasi a Matera si è conquistata un posto di primo piano nell’ambito dei distretti industriali italiani. Il tema relativo ai distretti industriali assume un ruolo centrale nelle politiche per lo sviluppo dei sistemi produttivi locali e, recentemente, esso è tornato di grande attualità in diverse aree del mezzogiorno.

Delle realtà distrettuali presenti nel Centro e nel Nord dell’Italia, infatti, il nostro Distretto, riconosciuto dalla Regione Basilicata, attraverso la Legge regionale n.1 del 23.01.2001 sul “Riconoscimento ed Istituzione dei Distretti Industriali e dei Sistemi Produttivi Locali”, ne ripropone le caratteristiche sostanziali e le peculiarità in termini di vivacità imprenditoriale, capacità ad esportare, capacità di innovare, capacità di intervenire direttamente nelle dinamiche competitive del mercato.