Veneto: Via libera al fascicolo sanitario elettronico

Il Veneto come il Canada: entro i prossimi 3 anni, tutte le informazioni mediche sanitarie saranno completamente informatizzate con la creazione del fascicolo sanitario elettronico, uno strumento già diffuso in Canada che consente di poter disporre, con una semplice ricerca in database, di tutto il fascicolo medico del paziente.
 
Un grosso aiuto che consente di poter evitare di dover fare esami in caso di intervento urgente
 
Le stesse informazioni saranno accessibili da ogni cittadino che potrò verificare la propria scheda medica cosi come i dati saranno sempre disponibili anche cambiando clinica o città.
 
L'insolito Ospedale di Mestre
 
L'operazione dovrebbe costare alla Regione Veneto circa 12 milioni di euro ma consentirà un risparmio di costi a livello locale di 111 milioni ogni anno, senza contare che i cittadini non saranno più costretti a girare da un posto all'altro per ritirare i referti medici.
 
Il modello di ispirazione è quello canadese che consente nella regione del Quebec risparmi di ben 412 milioni di euro rispetto ad un sistema tradizionale.
 
A questa dorsale informativa, verranno poi aggiunti altri progetti come Escape, che consente di ricevere i referti direttamente online. Nel frattempo, la Regione Veneto annuncia che il 100% degli operatori sanitari dispone di firma digitale cosi come è stata completata l'anagrafica digitale regionale.