Rumori nei posti di lavoro: Insonorizzazione e protezione

Il rumore nei luoghi di lavoro è stato soggetto a normativa a partire dal 1991 con leggi nazionali, direttive comunitarie e infine con leggi e regolamenti regionali.

Vediamo in sintesi cosa dice la legge

Come ben sappiamo, le leggi italiane sono sempre di difficile interpretazione e conviene quindi fare una sintesi

Il limite di esposizione è ora di 87 db con un picco ammesso di 140 DB anche se il calcolo deve essere effettuato nell'arco delle 8 ore lavorative. La media deve essere infatti inferiore a 80.
 
Per ovviare ai problemi di rumorosità ci sono diversi accorgimenti che possiamo dividere in 2 gruppi
 
- insonorizzazione impianti e processi interni
- protezione personali per l'esterno
 
 
Insonorizzazione degli impianti
 
L'insonorizzazione degli impianti cosi come delle aree di produzione consente di abbattere in maniera importante il rumore prodotto durante il processo produttivo, soprattutto in lavorazioni che utilizzano torni, frese e macinazioni. Ideali negli impianti produttivi, cabine insonorizzate e cabine silenti.
 
Protezione personale
 
A livello di indumenti da lavoro e antinfortunistica, è possibile adottare soluzioni per ridurre il rumore, soprattutto quando si tratta di lavori all'aperto dove è impossibile ridurre il livello di pericolosità del rumore.