Ottima seconda edizione MCM 2008

 La seconda edizione di MCM Mostra Convegno Internazionale della Manutenzione Industriale, svolta a Verona dal 21 al 23 ottobre 2008, ha confermato i positivi consensi già espressi nella prima edizione per format e modalità specifiche di svolgimento.

Ben 6.021 sono risultati gli operatori qualificati, da 16 Paesi, giunti in fiera a Verona, nei tre giorni di manifestazione (11.690 erano stati invece i preregistrati on-line), un dato per cui EIOM anche per il 2008, a garanzia di aziende ed operatori partecipanti, ha richiesto la certificazione alla ISF (Istituto di Certificazione Dati Statistici Fieristici).

Molto importante il calendario degli eventi in programma, arricchito quest’anno dai lavori di un affollato XXIII Congresso Nazionale AIMAN (Associazione Italiana Manutenzione), associazione di riferimento in Italia per le tematiche manutentive e che, da questa edizione, svolge il proprio Congresso all’interno dell’unica manifestazione italiana sulla manutenzione industriale: MCM, appunto.

Il dato dei partecipanti, significativo, conferma anche l’elevato interesse dei visitatori (un target molto qualificato di responsabili manutenzione ed asset manager) per la manifestazione e per il format, e il successo delle strette sinergie tra gli eventi in programma e i collegati settori di attività.
Tra gli eventi verticali che si sono svolti in concomitanza con MCM, sempre organizzati nella modalità della Mostra Convegno, ricordiamo allora SAVE/SAF (dedicato alle tematiche dell’Automazione, Strumentazione, Sensoristica), CREA/EA (Condizionamento Riscaldamento Energia e Ambiente); Home and Building (Domotica e Building Technologies), FutureLab (Laboratorio Chimico).

I riscontri da parte degli operatori, arrivati in fiera di Verona sia per gli appuntamenti in programma (convegni e workshop a cura di associazioni ed aziende) che per gli approfondimenti con le aziende presenti, sono stati come detto molto positivi.
Questo, anche grazie all’operato dei partner scientifici della rassegna, che hanno strutturato un importante quanto vario calendario formativo.

I lavori del XXIII Congresso Nazionale AIMAN, incentrato su “Manutenzione e Sviluppo” hanno toccato nelle cinque sessioni organizzate tutti i temi cardine della manutenzione industriale, grazie a tantissimi casi applicativi che hanno consentito ai visitatori di mettere a confronto le diverse esperienze: dal rapporto tra manutenzione e competitività, alla stretta relazione tra manutenzione, ambiente e sicurezza degli operatori; dagli strumenti per l’ingegneria di manutenzione, alla diagnostica industriale, per finire con un rapido sguardo alle problematiche della manutenzione per il costruito e il facility management.

Di rilievo anche l’approfondimento a cura di ISPE sulle linee guida della manutenzione per il settore Life Science; e molto seguito l’appuntamento organizzato da Festo Consulenza e Formazione, dedicato alle tematiche della manutenzione industriale verso l’asset management.