Italia: settimo trimestre in calo

Brutte notizie sul versante economico italiano. Per il settimo trimestre consecutivo, l'Italia si conferma in periodo di recessione, con Pil in calo del 2.3% su base annua.
 
Il trend negativo, iniziato da Luglio 2011, sembra proseguire anche nel 2013 e non si vede ancora la fine di questo andamento cosi negativo; record assoluto nella storia italiana.
 
Il primo trimestre 2013 si conferma in rosso, con un calo dello 0.5% anche se in leggero miglioramento rispetto alla media dello 0.9% del precedente trmestre. 
 
Andamenti negativi anche in Europa, con la Francia in calo dello 0.2% mentre restano fermi al palo, ma in leggera ripresa, Stati Uniti (+0.6%) e Gran Bretagna (+0.3%) 
 
Il dato negativo italiano, viene ulteriormente ribadito da Unioncamere, che annuncia che nel primo trimestre, sono state ben 149.000 le aziende chiuse, a fronte di 118.000 nuove aperture, con un saldo fortemente negativo di ben 31.000 imprese