Vendite online in Italia a quota 21 miliardi nel 2012

Se a livello globale, l'ecommerce genera oltre 1000 miliardi di fatturato e circa 305 in Europa (+22% rispetto ai 254 miliardi del 2011), in Italia siamo arrivati a superare quota 21 miliardi, considerando sia le vendite e-commerce tradizionali, che la vendita di servizi come turismo, assicurazioni e gioco online.
 
Il 70% delle vendite europee, si registrano in  Regno Unito, Germania e Francia, mentre Canada e Stati Uniti assorbono 364 miliardi, circa il 30% del totale mondiale.
 
 
Boom nei mercati periferici, con Polonia e Repubblica Ceca in testa rispettivamente a più 25 e 30%
 
Tra gli altri mercati, segnaliamo la Russia, a quota 11 miliardi e il Brasile con una crescita decisamente sostenuta.
 
I principali investimenti per la promozione online a livello mondiale, si concentrano su keyword advertising e Seo, rispettivamente in grado di assorbire il 23% e 17% del budget marketing totale, seguiti poi da email marketing e social media.
 
Siti di shopping online e comparatori assorbono un più contenuto 8%, mentre i classici banner restano relegati tra gli strumenti ritenuti meno interessanti con una quota inferiore al 5%. Solo il 7% degli investimenti di chi fa ecommerce, finisce off line, con la radio unico canale ad ottenere una lieve crescita di fatturato.
 
Tnt apre un servizio dedicato al settore ecommerce

Tnt Post lancia un nuovo servizio, dedicato a chi fa ecommerce, che consentirà di poter spedire a prezzo ridotto, buste e scatole di piccole dimensioni.

La nuova formula, che garantirà un prezzo sicuro per accessi in ZTL, supplementi carburanti e riconsegna al mittente, aiuterà e non poco i venditori online.

Ampliati anche i servizi ai clienti finali, con call center che concorderà la consegna al fine di ridurre gli avvisi a vuoto.

Non solo servizi sul territorio, ma anche piattaforma logistica conto terzi, grazie ad una presenza capillare garantita dagli oltre 500 punti raccolta nel territorio.