Canada: Incentivi per 200 Mw di rinnovabile

Il Canada rilancia il piano di investimenti e incentivi per le fonti rinnovabili, con un nuovo piano da 200 Mw che coinvolgerà, oltre le classiche fonti ecologiche come idroelettrico, eolico e fotovoltaico, anche biomasse, biogas e novità assoluta, cogenerazione da discariche.
 
Il settore delle rinnovabili è uno dei settori a più rapida crescita in termini di posti di lavoro creati, tanto che saranno almeno 220 mila i nuovi posti di lavoro disponibili entro il 2020.
 
Obiettivo di questo nuovo piano, incentivare produzione e investimenti in nuove nicchie della produzione ecosostenibile, tra le quali spuntano biomasse, biogas e gestione ecologica delle discariche.
 
Processo di estrazione etanolo da biomasse
 
 
Le biomasse, in Canada, sono disponibili in grande quantità, anche per via di una produzione di materie prime legnose molto sostenute. In crescita le soluzioni di recupero energetico dalla gestione rifiuti e dal trattamento liquami.
 
Mappa irradiazione solare in Canada

 
Il nuovo piano incentiverà impianti domestici sotto i 10 Kwp e quelli a media grandezza sotto i 500 kwp, con obiettivo di produrre energia elettrica a Km zero.
 
Novità anche sulle modalità: a seconda degli impianti, sarà obbligatorio rivolgersi ad imprese locali per il 50% della produzione di impianti eolici e 60% per quelli fotovoltaici.
 
Vincoli esclusi per altri impianti, per il quale il Canada importa quasi tutto dall'estero.