Veneto: Crollo dei Consumi, calano i negozi

 

Nel secondo trimestre 2012, crollano letteralmente le vendite al consumo in veneto, ridotte dell'8.7% rispetto al 2011.

Questo quanto emerso dai dati di Unioncamere Veneto che hanno reso noto come la crisi sia tutt'altro che finita.

Maglia nera per supermercati e grandi magazzini, in flessione dell'8.3%, seguiti dal commercio al dettaglio non alimentare (-6%) e dal commercio al dettaglio alimentare (-4,5%).

Migliora invece l'occupazione nel settore, in crescita dello 0.7%, per via soprattutto dell'apertura domenicale che ha costretto molti punti vendita ad incrementare la forza lavoro, soprattutto per quanto riguarda le grandi strutture (+1.7%)

Malissimo anche sul fronte aperture e chiusure: In 6 mesi, ben 5.000 negozi hanno chiuso a fronte di soli 3.200 nuove aperture, per un saldo negativo di 1.800 negozi, con Vicenza la città con il saldo negativo peggiore. 

In forte aumento, la compravendita di licenze e locali commerciali in tutta Italia.